Glossario

Composto aggiunto ai prodotti alimentari, allo scopo di regolarne l’acidità o migliorarne il sapore.

Prodotti alimentari, da usarsi sotto controllo medico, specificamente formulati per la gestione dietetica di pazienti con esigenze nutrizionali specifiche legate a problematiche o a particolari condizioni cliniche come ad esempio la sarcopenia

Aminoacido che non può essere prodotto dall’organismo ma deve essere introdotto con la dieta o con un’integrazione specifica; gli aminoacidi essenziali sono nove di cui tre (Leucina, Isoleucina e Valina) sono ramificati.

Aminoacido che non può essere prodotto dall’organismo ma deve essere introdotto con la dieta o con un’integrazione specifica; gli aminoacidi essenziali sono nove di cui tre (Leucina, Isoleucina e Valina) sono ramificati.

Sostanza che favorisce la miscelazione di due prodotti tra loro immiscibili, come ad esempio acqua e olio, stabilizzandola nel tempo.

Carboidrato complesso, utilizzato spesso come agente stabilizzante.

Aminoacido essenziale ramificato

Valori che indicano le quantità quotidiane raccomandate di nutrienti con specifico riferimento alla popolazione italiana; i LARN sono pensati per persone sane.

Carboidrato derivato dal mais, dal riso, dalle patate, dall’amido o dal grano.

Molecola biologica composta da aminoacidi che si legano tra loro, formando delle catene che, successivamente, si possono ripiegare dando alla proteina una specifica struttura.

Perdita di massa e funzionalità muscolare, causata principalmente dall’invecchiamento, ma che può essere presente anche in persone giovani, se affette da alcune patologie.

Proteine del siero del latte.

Sostanza che mantiene costante nel tempo (“stabilizza”) lo stato fisico e chimico di un alimento.

Dolcificante artificiale derivato dal saccarosio, privo di calorie.

Valori che indicano le quantità quotidiane di nutrienti raccomandate.