Sarcopenia e alimentazione

La malnutrizione è direttamente correlata con la sarcopenia. Tuttavia l’apporto di specifici nutrienti, anche attraverso l’assunzione di alimenti a fini medici speciali*, può limitare la perdita di massa e della funzionalità muscolare.

Quale relazione esiste tra sarcopenia e malnutrizione?

Con l’invecchiamento, una persona può manifestare mancanza di appetito e diminuzione nell’assunzione di cibo e proteine, sia in termini qualitativi che quantitativi: questa condizione è chiamata “anoressia da invecchiamento1 e può portare l’anziano a uno stato di malnutrizione e, nel tempo, alla sarcopenia e alla fragilità.2

La necessità di un intervento nutrizionale

Nell’anziano che soffre di sarcopenia, o che è a rischio di svilupparla a causa della malnutrizione, è importante iniziare un intervento nutrizionale tempestivo, basato su un vero e proprio percorso di educazione alimentare per far capire al paziente, o a chi se ne occupa, l’importanza di una dieta equilibrata.

Per la salute del muscolo, di particolare importanza sono le proteine, la vitamina D e gli LC-PUFA 3. L’assunzione di proteine, attraverso la dieta, permette di mantenere la massa e la funzionalità necessaria per il benessere del muscolo.

Gli anziani hanno bisogno di una maggiore quantità di proteine, rispetto alle persone giovani, per mantenere intatte le funzioni della muscolatura.6 La quantità giornaliera raccomandata di proteine per un adulto è pari a 1-1,2 g per kg di peso corporeo e arriva a 1,5 g per kg corporeo per una persona sarcopenica.7

Questi fabbisogni proteici giornalieri sono difficili da raggiungere con la sola “dieta sana” per cui è possibile, su consiglio del medico, utilizzare alimenti a fini medici speciali*, da abbinare ad esercizio fisico di resistenza, per recuperare la massa e la funzionalità muscolare.4 È quindi molto importante rivolgersi al proprio medico, per avere una valutazione del proprio stato nutrizionale, ed eventualmente consigli sulla dieta, sugli alimenti a fini medici speciali e sul tipo di attività fisica da seguire.

Sarcopenia dieta

Sarcopenia dieta

Le sieroproteine

La muscolatura scheletrica umana comprende circa il 40% del peso totale e contiene il 50-75% di tutte le proteine del corpo.8

È bene ricordare che non tutte le proteine sono uguali da un punto di vista nutrizionale: quelle vegetali, ad esempio, hanno minor effetto, rispetto a quelle animali, probabilmente a causa del limitato contenuto in leucina.9

Tra gli alimenti proteici che favoriscono un recupero della sarcopenia, le sieroproteine del latte svolgono un ruolo importante nel sostenere l’incremento di massa muscolare.5

Le sieroproteine rivestono una particolare importanza in quanto rendono maggiormente disponibili gli aminoacidi per la sintesi proteica dal momento che sono più velocemente assorbite a livello intestinale. Il contenuto di leucina è, inoltre, ragguardevole.

La leucina, insieme alla isoleucina e alla valina, appartiene agli aminoacidi ramificati ed è di particolare rilevanza per la sintesi proteica a livello del muscolo.

Gli aminoacidi essenziali e la leucina

La leucina è uno degli aminoacidi essenziali, definiti come elementi fondamentali per la vita, che vanno assunti con la dieta, perché non possono essere sintetizzati dall’organismo.10

La diminuzione nell’apporto di aminoacidi essenziali è collegata direttamente con l’aggravarsi della sarcopenia.10

La vitamina D

La vitamina D possiede molteplici funzioni all’interno del nostro organismo: tra le altre, aumenta la sintesi delle proteine, limita l’infiammazione cronica correlata con l’età avanzata e favorisce la funzionalità del muscolo. La mancanza di vitamina D negli anziani porta a debolezza e fragilità.1 Per questi motivi, nelle persone anziane in cui questa vitamina è deficitaria, un alimento a fini medici speciali* specifico, che la contenga in adeguata quantità, può avere effetti positivi nel recupero e nel trattamento della sarcopenia.1

Per quanto riguarda gli alimenti a fini medici speciali*, una formulazione a base di sieroproteine del latte, arricchita di leucina e vitamina D, ha dimostrato di poter aumentare la funzionalità e limitare la perdita di massa muscolare in pazienti con sarcopenia4,5.

*Da assumere sotto controllo medico

  1. Robinson, S. M. et al. Does nutrition play a role in the prevention and management of sarcopenia? Clin. Nutr. Edinb. Scotl. 37, 1121–1132 (2018).
  2. Pilotto Alberto. L’anziano fragile, nuova sfida della medicina geriatrica. (2019).
  3. Bloom, I., Shand, C., Cooper, C., Robinson, S. & Baird, J. Diet Quality and Sarcopenia in Older Adults: A Systematic Review. Nutrients 10, (2018).
  4. Rondanelli, M. et al. Whey protein, amino acids, and vitamin D supplementation with physical activity increases fat-free mass and strength, functionality, and quality of life and decreases inflammation in sarcopenic elderly. Am. J. Clin. Nutr. 103, 830–840 (2016).
  5. Bauer, J. M. et al. Effects of a vitamin D and leucine-enriched whey protein nutritional supplement on measures of sarcopenia in older adults, the PROVIDE study: a randomized, double-blind, placebo-controlled trial. J. Am. Med. Dir. Assoc. 16, 740–747 (2015).
  6. Deer, R. R. & Volpi, E. Protein intake and muscle function in older adults. Curr. Opin. Clin. Nutr. Metab. Care 18, 248–253 (2015).
  7. Dimori, S., Leoni, G., Fior, L. & Gasparotto, F. Clinical nutrition and physical rehabilitation in a long-term care setting: preliminary observations in sarcopenic older patients. Aging Clin. Exp. Res. 30, 951–958 (2018).
  8. Frontera, W. R. & Ochala, J. Skeletal muscle: a brief review of structure and function. Calcif. Tissue Int. 96, 183–195 (2015).
  9. Damanti, S. et al. Efficacy of Nutritional Interventions as Stand-Alone or Synergistic Treatments with Exercise for the Management of Sarcopenia. Nutrients 11, (2019). 
  10. Hou, Y. & Wu, G. Nutritionally Essential Amino Acids. Adv. Nutr. Bethesda Md 9, 849–851 (2018).